Debate

 

“Ciò che dobbiamo imparare a fare, lo impariamo facendo”, Aristotele

 

Imparare facendo, o learning-by-doing, è un processo essenziale e antichissimo per l’umanità.

La sua efficacia è stata comprovata nel tempo da molteplici ricerche.

L’apprendimento è di fondamentale importanza per la nostra società, per i nostri giovani, ma anche all’interno del mondo del lavoro: pensiamo alla tematica attualissima del Lifelong Learning. Infatti, la velocità con cui si muove il mondo del lavoro richiede a tutti noi di aggiornarci costantemente, e ai datori di lavoro di favorire l’apprendimento all’interno della loro organizzazione.

Ma per imparare facendo servono delle metodologie.

Cos’è il Debate?

Il Debate è un ambiente di apprendimento autentico e situato, in cui si collocano i partecipanti, che si compone di due fasi, una preparatoria e una finale.

Nella fase preparatoria, si muove il Coach, una figura che stimola, sollecita e motiva i debaters mentre ricercano il materiale e preparano la loro linea strategica.

Nella fase finale, il dibattito vero e proprio, le due squadre di partecipanti si affrontano e cercano di guadagnare il favore della Giuria, all’interno di una procedura che regola lo svolgimento del dibattito.

Perché il Debate?

Come si può intuire, il Debate ha il suo ruolo principalmente come metodologia didattica e di apprendimento.

Tuttavia, ogni organizzazione può attivare un Debate, specialmente le più partecipative, innovative e attente allo sviluppo delle proprie risorse umane.

Quali sono i vantaggi del Debate?

Il Debate favorisce lo scambio di opinioni, di idee, il confronto civile e critico; crea un setting favorevole alla gestione corretta della conflittualità; trasmette competenze sul pensiero critico, sull’argomentazione, sull’intelligenza emotiva, sul lavorare in gruppo affrontando tematiche complesse.

In una parola, attraverso il Debate “impariamo-facendo” ad attaccare le idee, non le persone. E questa è una tematica di importanza strategica per tutte le organizzazioni che desiderano veramente attivare processi di crescita basati sul loro capitale umano.

I benefici del Debate non sono dunque solo per gli studenti, ma anche all’interno della comunità professionale.

Imparare ad imparare

Con il Debate si “impara ad imparare”. I partecipanti infatti assumono un ruolo attivo ed interagiscono tra pari, il che trasmette competenze legate alla cittadinanza attiva e al saper stare con gli altri, ed ha risvolti di team building.

Inoltre, i debaters devono prepararsi accuratamente, concordare tra loro una linea argomentativa attraverso tecniche di brainstorming o similari, scegliere gli argomenti attraverso una ricerca consapevole, anticipare le possibili domande o confutazioni della controparte.

La ricerca consapevole, in particolare, è la base del Debate: attraverso tecniche di lettura del paratesto, i debaters si allenano a classificare l’importanza e il valore di una fonte, cosa fondamentale in un periodo storico come il nostro dove la circolazione delle fake-news è facilitata e amplificata.

In sintesi: il Debate stimola l’approccio critico e la costruzione logica degli argomenti, che sono fondamentali nel mondo del lavoro.

Dibattito regolamentato

La fase finale del Debate consiste in un dibattito regolamentato, in cui si affrontano due squadre: la squadra PRO e la squadra CONTRO.

Dibattito regolamentato significa che sono definiti:

  • numero partecipanti
  • la mozione
  • modalità interventi
  • durata
  • criteri di valutazione

La mozione nel Debate è particolarmente importante.

Essa è in pratica la proposta che deve essere sostenuta dalla squadra PRO. La squadra CONTRO avrà invece il compito di minare la proposta, confutando le argomentazioni della squadra PRO, che ha l’onere della prova.

Alcuni esempi di mozione potrebbero essere: “Dovrebbe essere disincentivato il consumo di carne”, oppure “Occorre dividere le grandi multinazionali che si occupano di tecnologia”, oppure “L’intelligenza artificiale causerà la disoccupazione”, ma non c’è veramente limite alla quantità di mozioni su cui è possibile dibattere!

Tra i vari format di dibattito, il World School Debate, o WSD è particolarmente adatto per chi si approccia per la prima volta al mondo del Debate.

Articoli recenti

Eventi