Consulenza direzionale

/
/
Consulenza direzionale

Nel corso dell’ultimo decennio è aumentato esponenzialmente il livello di complessità  dell’ambiente globale in cui le imprese sono chiamate a muoversi. L’approccio capace di metabolizzare tali complessità e incertezze è basato su una continua riformulazione delle strategie e sull’adeguamento continuo di tecnologie e organizzazione del lavoro, quale componente strategica per lo sviluppo della competitività aziendale.
Le strategie di sviluppo aziendale sono dunque il fondamento sul quale basare tutte le successive azioni di gestione.

La pianificazione di medio-lungo periodo (5-10 anni) è fondamentale anche in un mercato dinamico, in continua evoluzione perchè permette all’organizzazione di avere chiara la propria linea, la propria politica. Ciò non significa che la strategia sia rigida, immutabile anzi, le moderne tecniche di definizione strategica consigliano una modalità  “rolling” nella quale annualmente viene rivisto, rimesso in discussione ed aggiornato il piano strategico in modo da renderlo uno strumento dinamico.

La consulenza direzionale assume un ruolo di particolare rilevanza in alcuni momenti chiave della vita aziendale legati per esempio al passaggio generazionale, alla fusione/incorporazione di altre aziende, all’ingresso in nuovi mercati e allo sviluppo di nuovi prodotti.

Dream accompagna l’azienda ad intraprendere percorsi di crescita e innovazione, stimolandola a proiettarsi nel futuro, per guidare il cambiamento, progettando ed implementando la propria strategia.

Tutto ciò avviene mediante l’affiancamento e il confronto continuo con il management aziendale, supportandolo nella definizione degli obiettivi e nell’elaborazione di piani strategici/piani d’impresa/business plan.

La consulenza direzionale si fonda su un rapporto altamente cooperativo e fiduciario dove il consulente rappresenta semplicemente un paniere d’opportunità che il committente deve ricercare e cogliere.

La “produttività” dei consulenti di Direzione è pressochè impossibile da valutare. Infatti, i risultati di qualsiasi progetto di consulenza direzionale vedono sempre e comunque, come è giusto che sia, l’azienda come protagonista e dunque non è facile cogliere quanto il contributo del consulente abbia contribuito al raggiungimento dei risultati aziendali.

La valutazione della consulenza di direzione passa dunque attraverso aspetti quali la competenza, la serietà, la stima e l’innovatività del consulente, ingredienti indispensabili su cui fondare il rapporto fiduciario alla base di questo tipo di consulenza.

In alcuni specifici momenti particolari della vita delle aziende, la consulenza direzionale può assumere la forma del Temporary Management, poichè si devono affrontare situazioni di cosiddetto “vuoto manageriale” oppure situazioni di cambiamento che richiedono l’intervento di figure diverse da quelle che hanno gestito l’azienda fino a quel momento. In questi casi è fondamentale la figura del temporary manager o manager a tempo una figura esterna, a tempo, in grado di supportare l’azienda nel momento di passaggio ed accompagnare all’entrata in ruolo la figura che sarà chiamata successivamente ad assumere il ruolo a pieno titolo.

In questo ambito Dream è in grado di fornire figure manageriali di esperienza in grado di assumere il ruolo di temporary manager sulla base di obiettivi, tempi e ruoli ben definiti in fase preliminare.